Se vuoi dirmi dei segreti o delle cose sconce o se sei troppo timido per lasciare un commento pubblico sul blog, scrivimi una mail a:

smila.blomma@gmail.com

Se non sei timido per niente e vuoi osannarmi o infamarmi il più apertamente possibile, scrivimi su Twitter:

@SmilaBlomma

Se mi cerchi su facebook non mi trovi. Per quello sono troppo snob.

Annunci

45 Risposte to “Contacts”

  1. Antonio said

    Ciao Smila, sono per caso capitato nel tuo blog e lo trovo molto carino e divertente. io vivo a Londra da circa due anni e mezzo e sono d accordissimo con te su molte cose riguardanti gli inglesi. mi piacerebbe trasferirmi a Manchester l’anno prox, nn ci sono mai stato, ma tutti i miei amici che ci sono stati trovano la città molto piu vivibile rispetto che Londra. decisamente meno cara, con affitti piu affordabili, mi stimola. solo una cosa volevo chiederti, so che non c’è la overground, com’è il sistema dei trasporti li in città? quanto costa? a Londra l’abbonamento mensile è ormai arrivato a superare le 120 streline, ahhh..delirio. mi sn informato su tempo, clima. locali, ecc ecc. cmq per togliermi ogni dubbio farò un salto li a gennaio. un bacione e grazie! Antonio

    • Ciao! in effetti Manchester è molto più vivibile per quei motivi lì. i trasporti costano tanto ma comunque molto meno che a Londra, ma soprattutto la città è piccola perciò se investi una cinquantina di pound in più al mese per prenderti una casa in centro puoi risparmiarti l’abbonamento e girare a piedi. in centro poi ci sono 3 linee di bus gratuite che coprono bene o male tutta la città. per concerti, locali e simili penso che ti trovi bene lo stesso, nel senso che cmq Manchester è la seconda città di Inghilterra perciò tutti i gruppi che suonano a Londra poi suonano anche qua di solito. il clima è il solito, cioè generalmente piove, ma mi sa che ci sei abituato, no? cmq manchester è un buon posto. io te lo consiglio. vieni vieni!

  2. Antonio said

    grazie mille x la risposta! stavo veramente pensando di comprare una piccola casetta, mi sn un po rotto di pagare affitti per nulla. ho dato un occhio ai prezzi delle case in centro, non credo siano affordabili. in ogni caso resterei molto molto vicino al centro 🙂 beh, verrò a gennaio a fare un saltino e vedere bene la città, se ti va ci possiamo vedere per un coffè-choco-tea se hai tempo/voglia. per la pioggia, si, mi sono abitutato ormai. anche se devo essere onesto, quest’ulitmo anno a Londra non ha piovuto gran chè. (Sssshhhh, mai dire mai…) best of luck for everything!! ps: sua maestà berlusconi ha mollato, sono contento per la nostra Italia, ma tornare indietro mi sembra un’utopia, non so se concordi con me! xxx

  3. dirmi dei segreti theheheheh

  4. Alessio said

    ciao, io sto organizzando per andare su a manchester quest’estate per fare un corso d’inglese all’inizio per un mese e mezzo. in quel periodo volevo anche cercare un lavoretto e un appartamento per rimanere.. ti volevo chiedere è difficile trovare una camera in un appartamento condiviso cercando di limitare le spese soprattutto all’inizio? e lavoretti per tirare su qualche soldo se ne trovano?
    ciao e grazie

    • ciao! guarda, io qua non ho mai condiviso una casa, però conosco alcuni che l’hanno fatto e non ci è voluto molto a trovarla. inoltre, in generale la città non è molto cara. cmq puoi trovare annunci a riguardo su http://www.gumtree.com. per il lavoro, se ti accontenti di una cosa da poco, tipo barista, lavapiatti o simili penso che non avrai problemi a trovare qualcosa in fretta. imboccallupo!

      • Alessio said

        grazie per la risposta, se ti posso chiedere te come hai trovato la casa, con agenzia o privatamente?
        ciao e grazie..

  5. Luca said

    Ciao Smila, sono Luca da Bari.

    Complimenti per il tuo originalissimo blog.
    Spulciando tra i tuoi aggiornamenti, da barese originale non potevo non notare il tuo colorito paragone tra Salford/Manchester e Bari/Bari Vecchia (d’altronde quando citano Antonio Cassano, il giocatore, mica dicono il gioiello di Bari..bensì di Bari Vecchia..).
    Le mie frequentazioni inglesi sono innumerevoli nel corso degli anni, ne ho 37 e la prima risale a quando ne avevo 14..ma forse un pò troppo monotematiche..direi troppo “Londracentriche”.
    Decenni orsono visitai anche Liverpool e Manchester..ma ricordo ben poco e la documentazione langue…
    Ora torno a Londra a giugno per un congresso..giusto 4 giorni..uno dei quali totalmente libero e che vorrei sfruttare per venire su a Manchester avendo come prima tappa, indovina un pò, da fan degli Smiths..il Salford Lads Club..molto childish lo so ma ci tengo…ovviamente mi confermi che il frontale del circolo è rimasto pressochè invariato nel tempo no? Mica arrivo li e non trovo una cippa..vero?
    Secondo..dovendomi fermare solo qualche ora…dove mi consiglieresti di andare? C’è qualche buon negozio di dischi in città che non sia la Virgin..per un vecchio old-fashioned?
    Qualche mostra..chessò un parco..accetto consigli e suggerimenti per il mio mordi e fuggi…Grazie

    • il Salford Lads Club è sempre là e lotta insieme a noi, vai tranquillo! per i dischi vai al northern quarter ché ci sono tutti negozi indipendenti, ti piacerà! puoi restare in quella zona anche per mangiare. é l’unico posto al centro non infestato dalle megacatene di negozi che troveresti anche in qualunque altro posto del mondo! e enjoy your stay!

  6. @alessio: se cerchi una casa da solo, agenzia. se cerchi solo una stanza direi guarda sui siti tipo gumtree e vedi cosa viene fuori. in questo non sono esperta! sorry. cià

  7. Liletti said

    Ciao Smilla,
    da oggi avrai un follower in piu’.. sono capitata per caso nel tuo post “Andare via dall’Italia” e l’ho trovato cosi’ reale.. comlpimenti! Io sono pure una emigrata da molti anni ormai in Europa ma non in Europa, nella terra d’Oltralpe come la chiamo io..e anche io ho un blog, o cerco di averlo perchè a volte la stanchezza ha la meglio. Complimenti ancora!

  8. Viviana said

    Ciao Smila,

    Il mese prossimo approderò anche io a Manchester. Piena di speranza e paura, ma consapevole di fare la cosa più giusta.
    Ho letto parecchi tuoi post: ho riso e mi sono commossa, ritrovandomi spesso nelle tue parole e nei tuoi pensieri.
    Per questo, in un momento incasinatissimo della mia vita, dove ho deciso di mollar tutto e cambiar vita, mentre l’ansia di aver fatto la classica “stupidata” si fa sempre più largo, i tuoi post sono stati la classica “carezza sul cuore”…Grazie davvero, ne avevo bisogno!

    Grazie!

    • Oriana said

      Ciao Viviana, allora sei partita..io sarò a Manchester a Settembre cn una pietra sul cuore nella speranza di fare la cosa giusta..qui nel bene e nel male lasci sempre qlcosa..o meglio qlcuno…ma.. speriamo bn un bacio..Oriana.

  9. Andrea said

    Ciao Smila,
    siamo una copia di ragazzi che da poco hanno iniziato a leggere il tuo bellissimo blog.
    L’abbiamo scoperto cercando informazioni su Manchester perché, come la maggioranza dei tuoi follower, siamo alla ricerca di un posto che possa accoglierci. Siamo intenzionati a lasciare questa Italia che non ci sta dando nulla e che nonostante le miriadi di ricerche non troviamo nulla (lavoro!).
    Stavamo pensando a Manchester perché entrambi siamo affascinati dallo stile e dalla cultura Inglese, anche se ne abbiamo ancora un sacco da imparare!
    Leggendo in giro abbiamo capito che Manchester non è cara come Londra ma che, nel suo piccolo, non ha nulla da invidiare alla capitalona. Ce la immaginiamo una città a “grandezza” d’uomo (comoda da girare), giovane (viste le sue due università) e comunque un buon centro d’affari dove le opportunità di lavoro non mancano. Così ce la siamo dipinta dalle informazioni che abbiamo letto in rete, ma in Dicembre saremo là per vederla con i nostri occhi. Volevamo chiedere a te come li vedresti 2 ragazzi che con l’inglese hanno ancora tanta strada da fare, ma che in quanto a voglia di lavorare e di spirito d’adattamento ne hanno da vendere?
    La nostra bozza sarebbe così: arrivare là verso la primavera, trovare un lavoro che ci permetta di pagarci l’affitto di una camera doppia in un’appartamento condiviso e ci lasci tempo e denaro per frequentare una scuola d’inglese. Da qui poi partire per costruirci e cercarci qualcosa di meglio. Come lo vedi il nostro progetto? E’ Manchester una città, secondo te, che ti può permettere di crescere e crearti qualcosa?

    Ciao ciao

  10. jo said

    Ciao anch’ io sono capitato per caso sul tuo blog, i contenuti sono molto carini (ne ho letti diversi) complimenti. In pvt ti mando qualche suggerimento.
    Jo

  11. Antonello said

    Ciao Smila vorrei trasferirmi a Manchester per un periodo di tempo, sai dirmi dove o come posso trovare e quanto costa affittare una stanza

  12. Vincenzo said

    Ciao smila,
    sono mesi che mi sto documentando su quale città sia meglio per dove poter imparare bene l’inglese senza troppe distrazioni e finalmente ho deciso di venire a vivere a manchester alla fine di ottobre il giorno dopo la scadenza del mio contratto… vorrei chiederti alcune dritte:

    verso i gay la città è open mind?

    un cameriere part-time quanto guadagna in media?

    costo medio di un’abbonamento mensile di una palestra?

    su qualche blog ho letto che non è una città molto tranquilla dal punto di vista della criminalità.. è vero?

    i prezzi medi dei corsi d’inglese a settimana li conosci più o meno?

    si può andare tranquillamente in bici o è troppo freddo????

    scusa per tutte queste domande!!!!!!! ma per me è una grande sfida andare in una città dove non conosco niente e nessuno senza la spregiudicatezza di un 20enne visto che ho già 32 anni…

    baci Vincenzo

    • ciao Vincenzo, le domande che mi hai fatto sono già state discusse in un sacco di post perciò non mi dilungherò visto che sicuramente stai leggendo pian piano tutto. aggiungo solo, perché in effetti non ne ho mai parlato, che manchester è pienissima di gay. sono tantissimi, hanno un sacco di locali e di porte aperte, l’offerta gay non manca affatto. se sei gay non avrai alcun problema, anzi, forse sarai nel posto giusto!
      per il resto, sui prezzi delle cose ti puoi facilmente informare online.
      tutti vanno in bici, anche io, ma in effetti sì, fa troppo freddo.
      daje tutta.

  13. max said

    smila, gentilmente, mi fai un articolo sulle ragazze inglesi ubriache? ciao e complimenti per come scrivi.

  14. Giuseppe said

    Ciao Smila, complimenti a sfare! Io sarò a Manchester tra fine gennaio e i primi di febbraio. Una mia amica abita a Oldham e mi potrebbe ospitare per i primi giorni, ma siccome cerco lavoro a Manchester sto preferendo prendere una stanza in città. C’è qualche zona che mi sconsigli come la peste? Thanks a lot (anzi, a loft..visto che cerco casa 😀 )

    • ciao! tutto quello che so sul come cercare casa è in “Informazioni Utili”. A parte questo ti dico che Oldham è collegata via tram a Manchester perciò se la tua amica può ospitarti… perché pagare per un posto in centro? 🙂
      In bocca al lupo eh!?

  15. Giuseppe said

    oh cacchio, sta cosa del tram non la sapevo! Crepi il lupo (così recupero la lana per il freddo). Grazie, sei davvero un faro per noi che ci avventuriamo in quel di Manchester 😀

  16. Ciao, seguo il tuo blog da un po’ di tempo. Io sono a Manchester da un paio di mesi ed ammetto che il blog mi ha a suo tempo aiutato a decidere ed anche fatto sorridere. Le cose, lo ammetto, erano per me notevolmente facilitate dal fatto che mio fratello viveva qui da un paio di anni. Non sono pentito di aver lasciato famiglia (in parte), amici e lavoro, anche se sono ancora disoccupato. O meglio, diciamo che dopo anni di lavoro assiduo mi sto prendendo una lunga vacanza.
    Volevo ringraziarti per il bel blog, punto di riferimento per molti che della loro vita in Italia non sono soddisfatti. Ai ragazzi volevo invece dire di provarci. Non tutti decideranno di rimanere per molto tempo, ma sarà stata comunque un’esperienza ed almeno sapranno che la cosa non fa per loro.
    Saluti a tutti.

  17. Francesco said

    Ciao Smila.. tutta la settimana prox sarò a Manchester nella sede centrale della mia azienda e tra le varie cose in agenda ci sarà da discutere un eventuale mio trasferimento in sede centrale 0.o
    Per fortuna che mi sono letto e riletto i tuoi post.. quasi quasi mi sento di conoscere già la città e di poter riuscire a mantenere sotto controllo il panico.. o anche no..
    aspetta che vado a rileggere le info per cercare casa per la 101esima volta 😛
    P.S.: oltre ai contenuti dei post, oltre al fatto che lavoro quotidianamente con questi testoni di Manchester,mi piace proprio il modo con cui scrivi.. Mai pensato di scrivere un libro?

    Un abbraccio, Francesco

    • ma è la prima volta che vieni? facci sapere come va!

      • Francesco said

        Sono già stato su un paio di volte, ma proprio toccata e fuga.. sempre 2 o 3 gg pieni pieni in cui ho visto l’aeroporto, l’hotel dell’aeroporto e la sede della mia azienda (dietro l’aeroporto).. =.=
        Vi farò sapere come andrà a finire..

      • Francesco said

        Eccomi di nuovo in patria.. Settimana pesante e non ostante le 10/12 ore giornaliere l’argomento che più mi interessava è stato liquidato con un “non c’è tempo, ne parliamo la prox volta che vieni su”..
        Comunque l’impressione che ho avuto è quella di una città tuttosommato tranquilla (lunedì che era San Patrizio non c’era praticamente nessuno in giro), anche se ad essere sincero di sera da solo non camminerei tranquillo ovunque.
        Il meteo tutto sommato non è stato poi così malvagio dai, ogni tanto abbiamo visto anche il sole, anche se italiani ed inglesi hanno un concetto della temperatura diverso (io con il maglione e giaccone, i miei colleghi con una giacchetta leggera e maniche corte!!).
        Adesso che sono tornato vorrei un Trafford Centre anche a Verona.. Ma quanto grande è?
        Una sera sono stato al ristorante Artisan, non so giudicare se il cibo è ok per gli standard inglesi, ma il posto è proprio carino.
        Conclusione: Manchester non è poi così male 😉
        Ciao e grazie di tutto, continuerò a seguirti sul blog 😀

  18. Sam said

    Ciao! Ho scoperto oggi il tuo blog mentre cazzeggiavo al lavoro. Beh che dire ne sono stato catturato. Complimenti. Il modo in cui scrivi è davvero perfetto, ti rapisce. Abbiamo ahimè due punti di vista e due storia di vita molto diverse, ma nonostante ciò trovo tutto interessantissimo e a volte geniale.
    Dico che abbiamo due storie diverse perchè tu non mi sembra che ami molto il Regno Unito, non hai la possibilità di lavorare in Italia e conti i giorni che passi lontano dal paese che ti ospita. Io invece ho un buon lavoro in Italia e vicino a dove sono nato e cresciuto (la piccola Vercelli), ma sogno di trasferirmi in Inghilterra, conto i giorni in cui sono stato li (irlanda, galles e scozia inclusi solo 47 giorni in 31 anni di vita), non disprezzo (o meglio preferisco il caldo, ma va beh Vercelli non è Roma anzi forse come clima siamo più vicini a Manchester che non alla capitale italiana) la pioggia, il freddo, la mentalità inglese ecc.
    Abbiamo però anche un’altra grande differenza. Tu parli in base a esperienze dirette vissute. Io invece mi baso su idee astratte o opinioni che mi sono fatto nei vari viaggi in UK (sono stato anche a Manchester, se mi posso permettere è davvero brutta, ho apprezzato molto di più Liverpool per non parlare di York – anche se è una realtà molto diversa ovviamente). Quindi un motivo in più per cui ti ringrazio di aver creato questo blog è perchè mi permette di capire che cosa è davvero il Regno Unito.
    Ho terminato. In bocca al lupo a te e a S. per la vostra vita oltremanica!! Ciao!!
    P.S. un consiglio. Visto che faccio pena,ma proprio pena in inglese che metodo di studio mi consigli? Seguò un corso Callan un’ora alla settimana (lo so è poco, ma è quello che mi paga la socetà per chi lavoro) e non mi sembra un granchè in generale. Che ne pensi?

    • ciao Sam, quello che per me ha funzionato più di tutto è – a parte, ovviamente, parlare parlare parlare con gli autoctoni – ascoltare la radio in inglese! online le trovi tutte, ascolta ascolta ascolta tutto il giorno e a un certo punto capirai! e poi i film in lingua originale! 🙂
      bello il tuo messaggio!

  19. giò said

    ciao, è la prima volta che leggo il tuo blog.Vorrei chiederti un consiglio. A fine giugno vorrei trasferirmi a Manchester con il mio ragazzo e restarci fino ad ottobre più o meno (perché per impegni qui siamo costretti a ritornare). Sarei più propensa a prendere un appartamento piccolo solo per noi due. Però ho un dubbio, secondo te sarà facile trovarlo dal momento che restiamo pochi mesi? inoltre sia per un eventuale stanza sia per una casa, dobbiamo dare anche una caparra? Purtroppo partiamo comunque con una somma limitata, sperando poi di trovare un lavoro che ci permetta di restare gli altri mesi. Premetto che il mio inglese è davvero scolastico (ho ripreso a studiarlo in questi mesi 😉 ) e quindi qualsiasi lavoro (lavapiatti, cameriera) mi va bene. Grazie mille

    • ciao, di solito per affittare un appartamento intero vogliono vedere il tuo contratto di lavoro perciò forse almeno all’inizio ti conviene cercare una stanza in appartamento condiviso, dove potresti trovare qualcuno più flessibile. altrimenti provate con un residence.
      in bocca al lupo.

  20. Luca S. said

    Lettera aperta da un emigrante in partenza.

    Ciao Smila, mi chiamo Luca ed ho seguito passivamente ma con costanza la tua epopea sin dai primi post (dai tempi del bicesso, per intenderci).
    Sappi che nei momenti di avvilimento, perso in una remota stanza di una megaditta fantozziana, trascinando avanti la mia precarietà in attesa della morte certa del contratto, i tuoi scritti mi erano di conforto. Proprio così. Ti leggevo e speravo, ti leggevo e sognavo un mondo duro ma franco. Immaginavo se anche per me sarebbe stato così, se tramite i miei occhi sarei stato in grado di osservare quello spicchio di mondo da un punto di vista simile al tuo. Leggevo e ridevo, anche. Ma di nascosto. Finché non tornavo al mio lavoro, finché i giovani carrieristi vestiti di blu che mi circondavano tornavano a parlare di orologi e cravatte di marca. Amici mai.
    Ho 31 anni, a giugno mi imbarcherò per Londra con la mia valigia di cartone. Diversamente da te partirò solo, lasciando in Italia la mia ragazza e gli altri miei affetti, ognuno ad intrecciare le dita per un mio eventuale successo o fallimento. Non sò a questo punto della mia vita, dove vadano inserite le parentesi aperte e dove quelle chiuse ma forse anche tu, quando partisti, non potevi sapere.

    Con questa mia volevo semplicemente ringraziarti perché anche tu, e devi credermi, hai avuto un ruolo in qualche modo importante nella non facile decisione di partire. Sicuramente rileggere le tue esperienze sarà ancora utile per sconfiggere i dubbi che mi assaliranno alle prime difficoltà. Probabilmente nelle tempeste che dovrò affrontare mi ricorderò dei tuoi impliciti ma preziosi consigli (ricordi quando ci raccontasti dello yoga per socializzare?) e chissà che non ne trarrò forza e coraggio da uscirne fuori.

    Come per me, chissà per quanti altri. Grazie.

    Un caro saluto
    Luca

    • Luca.
      Conosci così bene questo blog e le mie stupide avventure che sicuramente sai quanto capisco le tue parole e le atmosfere della tua vita fantozziana.
      Ti auguro il meglio per la tua nuova vita londinese. Avrai alti e bassi, eccitazione e sconforto, ma almeno starai tentando. E questo non è mai sbagliato.
      Teniamoci in contatto. E in bocca al lupo.
      s.

  21. Luca S. said

    Eccitazione e sconforto.
    Partirei da qui.
    Sconforto perché pronti via e all’ostello mi rubano subito macchina fotografica e occhiali da sole. Sconforto perché ieri ho provato a chiamare due volte per il nin e sempre ho dovuto abbandonare le conversazioni, per manifesta incapacità di comprensione. Perché con la mia ragazza le distanze aumentano, e perché avrei tante cose da raccontare alle persone che conosco, forse anche interessanti, ma non ne sono capace per via dell’inglese. Eccitazione perché se esiste un mondo in cui il bianco sorride al bambino nero, e il giallo parla con la donna col velo integrale, esso è qui. Perché se vai a piedi con i bustoni della spesa non è umiliante e se chiedi qualcosa a qualcuno questi innanzitutto sorride. Perché per quanto tu possa essere povero potrai sempre comprarti qualcosa. Perché la cultura è ad accesso libero, ma soprattutto perché qua tutto dipende esclusivamente da te.
    Almeno cosi sembra in questi giorni.

    Se riuscirò ad avere un lavoro, starò bene qui. Credo. Per adesso ho una stanza e nuovi, pazienti, amici.
    Ti chiedo scusa se ho occupato abusivamente questo spazio, in ricompensa ti invio i più sinceri saluti che siano possibili.. da Londra :-).

    Ciao
    Luca

  22. Ciao Smila! Per caso mi sono imbattutta nel tuo blog e lo trovo molto interessante. Anche io sono un’italiana che vive in UK e in molti tuoi articoli mi ci rivedo. L’idea del blog é venuta anche a me e se t fa piacere ti lascio il link—> http://www.luana-abroad.co.uk

    Mi piace come scrivi, penso proprio che continueró a seguirti.

    Luana.

  23. Zara said

    Ciao Smila! Tra meno di tre settimane tornerò a Manchester, definitivamente questa volta. Frequenterò un corso di inglese avanzato e parallelamente uno di musica – la mia ossessione – e nel frattempo cercherò di iscrivermi all’ universitá lá.
    Volevo chiederti, é difficile trovare un lavoretto come cassiera/ cameriera pur senza alcuna esperienza nel settore ma con un inglese più che discreto? Dimenticavo, ho appena 19 anni!
    Ciao,
    Zara

  24. Aleglobe said

    ciao smila!Ho scoperto questo blog molto interessante per caso.Stando li a Man,quanto tempo hai impiegato per poter parlare in modo soddisfacente in inglese?Mi riferisco al fatto di capire le persone e farsi capire. A che età hai deciso di emigrare?Grazie 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: