08/09/2015
La carriera, i soldi, la casa bella, che senso hanno nella solitudine?
Con un salto indietro nel tempo più che nello spazio, sono tornata a vivere in Italia. La città è Siena, il posto dove uno della coppia, quello che non sono io, ha un lavoro.
Io ne cercherò uno e probabilmente non lo troverò. Ma le porte in faccia alimenteranno gli aneddoti di questo blog e i fallimenti avverranno all’asciutto e col sostegno degli amici. E con quello, si sa, si fa tutto.

 

Previously, on these pages
10/09/2011
Di certo non sono un cervello in fuga. Dopo la laurea non avrei mai osato impelagarmi in altri 3 anni all’università per un lavoro schiavistico non retribuito, così ho provato a “fare carriera”. E ho fallito.  Vale a dire che ho fatto diversi lavori cretini per accedere ai quali erano richiesti una laurea e mille altre competenze, ma che qualunque dodicenne alfabetizzato sarebbe stato in grado di fare.

Adesso, dopo aver vissuto nella modesta provincia prima e nella metropoli capitale poi, mi trasferisco a Manchester, cioè la città industriale senza più industrie, una specie di monumento alla decadenza. Ci vado perché mi aggrego a un cervello in fuga che va lì a studiare. E anche perché il mio capo mi ha detto che il “progetto” del mio ultimo contratto a progetto è finito. Così ho pensato due cose: “quale progetto?” e “devo emigrare”.

Speriamo bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: