Solo mezz’ora

31 maggio 2014

Strano che duri solo mezz’ora.
Mi sa che è sbagliato l’orario
Io a me stessa. Ingenua.

Ho rischiato la morte. In palestra.

Lo so che potevo pure starmene seduta sul divano e in un certo senso me la sono andata a cercare però, ecco, non pensavo che andare in palestra potesse rivelarsi un’attività estrema tipo le avventure di Jacques Custeau o quelli che muoiono sul K2.
E invece.

Arrivo davanti alla sala della lezione e un giovane molto fit e molto fico mi fa “hai già fatto questa lezione prima?” – “No” – “Oh yeah! Super, fantastico, grandissimo!!! Yeeeeaaaaah!”.

Fa per darmi un cinque.
Allibita, guardo me stessa rispondere adeguatamente col palmo della mano alzato.

Lui sorride, poi ride, poi chiede a tutti se è la prima volta e indipendetemente dalle risposte continua a urlare “Yeeeeah, woooowoowow, meraviglioso!!”. Batte cinque con tutti ed è, per qualche ragione, in visibilio.

Penso che sia pazzo e lo trovo normale per uno che fa l’istruttore di palestra perciò, mi dico, è tutto sotto controllo.

Entro in sala e vengo bombardata da una musica dance tamarrissima e da un paio di luci colorate intermittenti che si sovrappongono all’illuminazione normale. E’ uno squallidissimo mix tra una discoteca riminese a inizio serata e una festa al CRAL dell’Inps negli anni ’80.

Mi sento fuori luogo, ma, sottostando alla regola che mi sono data il giorno dell’iscrizione, non mi lascio toccare da nulla di quello che vedo. Ignoro quella sensazione di “è tutto sbagliato” che mi invade il corpo flaccido e faccio quello che fanno gli altri.

Cioè. Ci provo, con risultati scarsissimi.
Mi succede come quando tento di imitare la parlata di un’altra regione: dentro la mia testa divento siciliana, veneta, campana. Poi apro bocca e sembro solo una folle. O come quando penso di cantare benissimo e poi i cani ululano. O quando voglio disegnare un fiore e gli altri ci vedono una pozzanghera.

Qui uguale. Il mio corpo non risponde sinuoso agli stimoli che gli arrivano dalla mia testa. Si contorce. Non salta, rantola.
Guardo l’istruttore pazzo che urla, sorride allucinato, gira per tutta la sala, salta 2 metri da fermo, fa flessioni con un braccio e fischietta, tutto nello stesso istante, mentre io sto lì, che provo a imitarlo, come mi pare si debba fare durante questo genere di lezioni, ma non gli somiglio affatto. Ancora non ho capito bene cosa devo fare, ma per qualche ragione ho la faccia a terra, i piedi in aria e la bocca spalancata alla vana ricerca di una maschera di ossigeno.
E vado avanti così, boccheggiando, per 30 minuti. Ora mi è chiaro che l’orario non era sbagliato. Questa lezione dura mezz’ora perchè dopo c’è la morte. Fino a mezz’ora, invece, è “solo” agonia.

Mezz’ora. Sembra poca quando ti fai il bagno al mare e tua madre ti urla che è ora di andare a casa. O quando devi finire la bella copia del tema.

Ma è lunga come la vita quando segna un momento di totale distacco tra te e il tuo corpo, che non sapresti dire dove sia finito e cosa stia facendo e potresti anche pensare che se ne sia andato a farsi un giro, che magari abbia trovato il nirvana, se non fosse che i muscoli, le ossa, le cartilagini e i polmoni, i polmoni!, te li senti tutti, come mischiati in una centrifuga infinita, tutti insieme, accartocciati e dolenti. Allora lo sai che il tuo corpo c’è, perché ti fa male in ogni dove.

Forse per mancanza di ossigeno mi sento fuori di me e immagino che all’inizio la lezione doveva durare un’ora ma dopo i primi 45 minuti morirono tutti e da quel giorno in poi si fa solo mezz’ora. Tutti morti. E’ grazie a questi martiri che io posso sopravvivere.

Ma con le ossa rotte e il cervello sotto shock.
Non sono sicurissima che la palestra faccia bene.

(E, per inciso, ora so che la lezione di yoga era niente)

Advertisements

12 Risposte to “Solo mezz’ora”

  1. annaemme said

    Non sono sicura di aver capito a che lezione sei finita, cross fit? 😀

  2. Francesco said

    Giuro che ho le lacrime.. 😀

  3. mi hai fatto schiattare smilla. vai di batti cinque!!!

  4. donatella said

    non so che istruttore tu abbia trovato…. ma io adoro l’aerobica…. anche se sto alla larga dalle lezioni come la tua….. se nella tua palestra c’è jazzercise, prova quello, èmolto più carino e leggero 🙂

  5. Perché non mi hai risposto?

  6. Mousymouse said

    Sgrunt, non posso credere di essere rimasta la sola al mondo a non fare attività fisica, visto che la mia compagna di tennis oramai è più le volte che mi bidona 😦

  7. Alby said

    il “CRAL dell’Inps negli anni ’80” è impagabile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: