Fuggire sì ma dove?

23 marzo 2013

Informazioni Utili #1

E’ il terzo giorno di primavera e a Manchester nevica.
Quelli che mi dicono che in Italia fa freddo non ascoltavano quando ho detto che oggi a Manchester ci sono 0 gradi e il prato sotto casa mia è completamente bianco. La prossima settimana sarà tutta così, proprio come quella appena passata. E quella prima ancora.

Eppure pare che vivere in Inghilterra sia meglio che vivere in Italia. Ve lo hanno ricordato le elezioni, la disoccupazione, gli esodati, gli affitti in nero, gli stipendi ridicoli, i dibattiti politici sempre più uguali ai talk show del pomeriggio e molto altro.
A me invece lo avete ricordato voi scrivendomi un sacco di email per chiedere consigli sull’emigrazione e leggendo e rileggendo i post agrodolci sulla vita dell’espatriato.

Allora opto per una paginetta dedicata a post di informazione. La chiamerò “Informazioni utili” e tratterà i seguenti punti:

– Dove emigrare: perché scegliere Manchester
– Dove vivere a Manchester
– Trasporto pubblico. Cioè trasporto privato
– Come cercare casa, quanto costano gli affitti, quanto costa acquistare una casa
– Studiare l’inglese a poco prezzo
– Cercare lavoro, che lavoro fare

The Queen

Cominciamo subito. Perché scegliere Manchester.

Innanzitutto cominciamo con la selezione della nazione. Lasciamo l’Italia, va bene, ma per dove?
Io scarterei subito i paesi extraeuropei. Del resto noi non siamo emigranti per amore dell’ignoto e dell’avventura, ma miseri esuli in cerca di un riparo provvisorio in attesa di tempi migliori che ci permettano un immediato rientro in patria. Allora meglio non allontanarsi troppo. Inoltre siamo nel mezzo di un esperimento che potrebbe fallire e nel caso il rientro in patria dovesse essere richiesto inaspettatamente presto sarebbe meglio non trovarsi dall’altra parte del mondo.

Scartato il resto del mondo vanno poi eliminati quei paesi dell’Europa che se la passano male come l’Italia o anche di più. E qua la scrematura è estrema. Resteranno solo due opzioni: Regno Unito e Germania.

In Germania però si parla tedesco, una lingua dal suono aggressivissimo che ha il netto handicap di essere parlata solo in Germania. Per contro, nel Regno Unito si parla inglese, ovvero una lingua semplice e che, guarda un po’, si parla in tutto il mondo.
Allora auf wiedersehen Germania, hello Regno Unito.

Londra si scarta come la peste. Londra è fichissima, c’è un sacco di roba da fare, da vedere e da vivere e ci sono pure, inevitabilmente, molte più possibilità di lavoro che in qualunque altra città del regno. Però è carissima. Più cara di Roma e Milano, nonché più grande e più difficile da gestire. Sicuramente il livello di ficosità (cit.) di Londra è inarrivabile per qualunque altra città europea, ma noi siamo dei piccoli, timidi e soprattutto poveri esuli italici abbronzati e smarriti. Londra farà per noi tra qualche anno, quando avremo qualche soldo in tasca e potremo permettercela. Per adesso no. Scartata Londra per tutta questa serie di comprensibili e ingiuste ragioni, si presentano poche altre opzioni.

Detto no ai paeselli (per ovvi motivi di depressione), restano in gioco Birmingham, Brighton, Edimburgo, Glasgow, Liverpool, Manchester. La scelta sensata da fare a questo punto è Manchester perché se è vero che ognuna di queste città vanta alcuni aspetti positivi, Manchester è l’unica che li raccoglie tutti.

E’ abbastanza grande (500mila abitanti la città e 2milioni e mezzo l’hinterland), ha prezzi ragionevoli per le case (sia affitto che vendita), ha tre università e una vita culturale di tutto rispetto, è ben posizionata in mezzo al paese, permette l’uso di due aereoporti (Manchester e Liverpool) ed è dunque ben collegata con molte città italiane. Inoltre, pur non essendo la seconda città più grande del regno (che è Birmingham), è per qualche ragione trattata come se lo fosse e dunque tutti gli spettacoli, gli eventi e i concerti che, oltre a Londra, prevedono un bis, si fanno a Manchester (e non a Birmingham!).

Storicamente, infine, Manchester è la città della muisca inglese per eccellenza. The Smiths, the Buzzcocks, The Fall, Joy Division, New Order, Oasis, Happy Mondays, Inspiral Carpets, The Stone Roses, The Verve, Chemical Brothers, The Courteeners, Elbow e un sacco di altri sono di Manchester.
E questo è buono per via di tutti i festival, i concerti e le rimpatriate di band che si fanno in città e dintorni.

E questo è quanto per oggi.
La storia insegna che: tutta l’Italia è meglio, ma se proprio devi emigrare, Manchester è una buona scelta.
See ya!

Questo articolo è pubblicato anche nella sezione “Informazioni Utili”
Annunci

37 Risposte to “Fuggire sì ma dove?”

    • Manoel hai ragione. E’ che per me la Francia è come Giove, cioè non è proprio contemplata, c’è ma non è che ci puoi andare, capisci? CAPISCI???
      Poi la Francia non è desolata e morta come noi o la Spagna, ma non è nemmeno trangguillla come la Germagna, no?
      O forse è solo perché c’è Parigi che è l’unica città più fica di Roma e mi rode da matti…

      • Francesca said

        Eh no Smila….stavolta non sono d’accordo con te. Innanzitutto Parigi non è più fica di Roma. Poi il tedesco non si parla solo in Germania ma anche in Germania nella Svizzera tedesca, in Austria, in Lussemburgo in Liechtenstein e anche in Trentino-Alto Adige. Poi non è vero che si salvano solo Uk e Germania. Ci sono i paesi scandinavi anche che in questo momento se la passano meglio del Regno Unito, se vogliamo. Anzi: la Norvegia sta messa meglio della Germania. Un saluto
        Fra

      • manoel said

        capisco perfettamente.
        a me quell’effetto li me lo fa l’inghilterra… sono stato 2 anni in irlanda (republic of) e adesso per me gli uk sno “quel posto dove la gente e’ addirittura piu’ anglosassone di quella che sta in irlanda”. pazzesco.

      • manoel said

        p.s. sono stato pure in germania. (massi’, tiriamocela un po’). tre anni. e non ho imparato una parola di tedesco, ma ci ho vissuto da dio.

      • oddio pure un mio amico dopo 3 anni in belgio non ha imparato niente francese. ma come si fa!??! ma siete dei geni!!! cmq parigi è troppo fica. che rosicaggio!!!! daje manoel! io pure sò stata un po’ in irlanda, un posto dove la gente è così gentile che non ti puoi manco fare una foto con l’autoscatto senza che uno arrivi in tuo aiuto. madò che pressure, gente!

    • renata said

      ciao cara,
      avrei bisogno di qualche info…in particolare ci sono delle buone scuole di inglese e possibilità di lavori part time per pagarmi gli studi e il fitto>?

      • ciao renata, quello che so a riguardo è già nei post della sezione apposita. come dicevo, non so niente delle scuole di inglese e credo anche che lavorare sia già una scuola di inglese di per sé dunque magari trovarsi un lavoro è la soluzione ideale. per le modalità della ricerca di lavoro c’è il post apposito!

        magari qualcuno dei lettori ne sa più di me?
        in bocca al lupo!

  1. […] Smila Blomma in UK, “Fuggire sì ma dove?”: Allora opto per una paginetta dedicata a post di informazione. La chiamerò “Informazioni utili” e tratterà i seguenti punti: – Dove emigrare: perché scegliere Manchester, – Dove vivere a Manchester. – Trasporto pubblico. Cioè trasporto privato, – Come cercare casa, quanto costano gli affitti, quanto costa acquistare una casa, – Studiare l’inglese a poco prezzo, – Cercare lavoro, che lavoro fare. […]

  2. Smila per il sociale! 😉

  3. Fuggire si ma dove? ZAZA!

  4. Dai che io sono a milano e diluvia,sembra che coli grigio.tra l’altro ieri i tv ho visto la pubblicita’barilla che ti fa piangere,ti ho pensato! 🙂

  5. @Francesca: ma lo so, mannaggia, è vero! il tedesco si parla in un sacco di paesi noiosissimi. questo non ti fa paura? è che io mi sento già sfigatissima in UK, e se penso di poter andare a vivere, che ne so, in Danimarca, comincio a usare le ddroghee! capisci? tutta quell’europa lì a me sembra finta! lo so. sono riduttiva. ma potrei pensare mai di andare a vivere, che ne so, in svizzera??? aaaaaaaahhhhh!!!!!

  6. alice said

    finalmente ti ho ritrovata : )
    Sono stata attratta dalla regina, dalla birra della regina.

  7. Ciao Smila, sono nuovo qua 🙂
    Scusa ma da ex emigrante momentaneamente rimpatriato aggiungerei tra i criteri di scelta anche la bellezza della città. Manchester come me la piazzi?

    • Benvenuto! Ahinoi, Manchester si piazza malissimo!!!!! Ma male!! Però secondo me la bellezza della città non è un criterio, perchè se lo fosse resteremmo tutti in Italia, no? O al massimo tutti a Parigi!!
      Cmq Manchester è bruttarella, ma siccome piove si è costretti a stare sempre al chiuso, tipo in casa o nei pub, e qua le case sono belle e nuove e i pub sono fantastici!

      • Grazie del benvenuto 🙂 purtroppo mi confermi l’impressione che ho avuto di quella città! Per me ‘purtroppo’ la bellezza è importante, ma è anche vero che se il clima è quello che è gli spazi interni come fai notare tu sono forse più importanti.

  8. Oriana said

    Caio Smila, anke io sono nuova..Piacere di conoscerti sei simpaticissima…a settembre ti raggiungo fraequenterò un corso EF..!!!Speriamo bene..Cmq la neve nn si può sentì…qua oggi ci sn stati 17 gradi..!!Un bacio Oriana

    • Oriana benvenuta anche tu. E in bocca al lupo per la tua venuta a manchester. Per il momento ti auguro di cambiare idea e di stare al caldo. Qua oltre alla neve c’è un vento di quelli che ti immagini nella parte peggiore della siberia! oddio 17 gradi non me li ricordo nemmeno piu che effetto fanno!

  9. claudia said

    polonia is the way! 🙂 diunaltroavviso

  10. Luci said

    Certo che con una posizione del genere hai scatenato i commenti di mezza Italia espatriata! Pure il mio, che di solito mi limito passivamente a ridere e piangere per quello che scrivi.

    Passi pure se il confronto si limita alle città del Regno Unito, ma tra tutte le città europee Manchester (tolte le band fighe che ci sono nate) è indifendibile!
    Come per arjunailviaggiatore, anche per me la città deve essere bella o almeno esteticamente interessante. Se il tempo fa schifo e la gente è…inglese, voglio almeno guardarmi attorno sentendomi meno miserabile se c’è qualcosa di bello da vedere!

    E poi, è proprio l’inglese lo svantaggio numero 1!
    In Italia, Spagna e Francia devi imparare italiano, spagnolo e francese. Vabbeh! Ma in tantissimi altri posti sopravvivi alla grande senza parlare una parola della strana lingua locale. Se poi, presa bene, impari qualche parola e la dici ad ogni buona occasione, la gente ti guarda come se avessi appena salvato un bambino da un palazzo in fiamme. In Inghilterra, invece l’inglese lo parlano loro e sempre meglio di te. Per risolleare l’autostima puoi giusto parlare ad un locale che ha appena passato la serata al pub e ti riempie di complimenti tipo “Ja Unglish ‘z gah. ‘daaah mate!”

    Abbiamo avuto tutti la fase “accetto-con-filosofia-di-essere-capitata-dimmerda-è-meglio-che-me-ne-faccia-una-ragione” 😉

    • Ahahaha, è vero! Non ci avevo pensato che forse sto solo cercando di giustificare a me stessa la mia vita qua. Può essere. Però in realtà non vorrei giustificare proprio niente, anzi, vorrei solo rimpatriare prima possibile!
      Per quello che dici della lingua inglese, lo capisco ma lo condivido solo in parte perchè in realtà anche gli inglesi ti guardano spesso con ammirazione per il fatto che tu parli inglese perché loro in genere non parlano nessuna altra lingua perciò ti vedono come una specie di dio. E per il resto, è vero che in molti altri paesi non serve di imparare la lingua del luogo per socializzare e lavorare, ma mi chiedo come si faccia ad integrarsi almeno un minimo senza poter leggere i giornali, guardare i telegiornali, leggere le comunicazioni del comune o roba simile, che immagino siano comunque principalmente nella lingua ufficiale del luogo, no?
      Oddio mo cmq passerò il tempo a pensare che sto cercando di giustificare la mia vita a Manchester! no way!!!

  11. Micol said

    Noi invece abbiamo scelto Berlino. Io e il mio Lui. Anche se si parla tedesco. Ma io sono traduttrice, che cazzo, col tedesco ci lavoro!
    Manchester è stata per un po’ la mia idea, ma poi ho desistito.

    Ma se ti consola anche qui in Crante Cermania nevicava fino a ieri.

    • beh, se non ci andavi tu in germania mi chiedo chi!!! il maltempo comune all’europa del nord non mi consola, ahimé, mi fa solo soffrire di più sapere che siamo in molti a non vedere un sole che funzioni! daje tutta Micol. cmq Berlino fica eh!? ci sono stata una sola volta una settimana: nevicava. ma dai!?

      • Micol said

        Ahahahaaah bel ricordo, insomma. A Manchester non ci sono mai stata, ma quando sono stata in Inghilterra (Londra, Liverpool, Chester) indovina: pioveva. 😀

  12. Alice C. said

    E Oxford, Bristol, Cambridge? Io sono stata due settimane a Oxford nel 2011, ero in vacanza con l’EF, e mi è sembrata carina! Certo, un po’ grigia, ma l’Inghilterra in generale è abbastanza “cupa”… Di Cambridge non ho visto granché, e Bristol mi viene in mente solo perché è lì che girano Skins xD
    È la prima volta che commento, by the way, sono una diciottenne senza diploma che sogna di trasferirsi in Inghilterra 🙂 Un po’ patetica, mi rendo conto, ma spero di farcela 🙂 Adoro il tuo blog, racconti sempre le cose come stanno!
    Ma è vero che a Manchester parlano con un accento incomprensibile? Un mio conoscente abita a Londra, e mi ha detto che c’è stato un paio di volte e non è riuscito a capire molto di quello ch gli dicevano!

    • Ciao Alice! Sì, a Manchester hanno un accento un po’ particolare, ma del resto è così per ogni zona del paese (e anche nel resto del mondo!) e una volta che ci fai l’abitudine non ci fai più caso! In bocca al lupo per la tua si-spera-vita-inglese!

  13. angelo said

    Continuate così, bravi!

  14. Roberto Alvisi said

    Trovo molto interessante il tuo blog. Una cosa però non condivido appieno, quando dici che il clima in Italia e’ migliore. A quale parte dell’Italia ti riferisci? L’Italia non è tutta uguale. La Sicilia ha un clima molto diverso dalla Lombardia, dal Piemonte o dal Veneto, così come il Lazio meridionale con la sua costa e’ diverso dall’alto Lazio e Umbria. Nel nord Italia il clima e’ molto simile a quello inglese, almeno per molti mesi dell’anno.

    • Eh Roberto, è vero che il clima in Italia varia da regione a regione. Però secondo me quando dici che al Nord è simile al clima inglese ….. mah… in UK piove. Piove ma proprio piove con un’intensità e con raffiche di vento che secondo me in Italia sono rare. E nevica e è umido, e PIOVE (l’ho detto piove?), per giorni e giorni e giorni… Per non parlare del grigio del cielo, di un cielo che può non mostrarti il sole per settimane di fila…. Al nord Italia è più freddo che al sud, ma il sole si vede pure d’inverno. In UK no. NO! AHIMé!!!
      un saluto 😉
      (meno male che sto per andare in ferie!)

  15. Marta said

    IO STO PENSANDO FRASFERIRMI IN Manchester

  16. Enzo said

    Ma quanto è bello questo blog?
    Peccato averlo scoperto soltanto adesso: incrementa le mie indecisioni. Sto per fare anche io il grande passo, ma sono orientato su Bristol, e oggi è il giorno che mi sono prefissato per comprare il volo e prenotare l’ostello. E adesso invece mi fai pensare a Manchester :-/

    • 😉
      mi dicono che Bristol è veramente bella, anche grazie al mare. e che si sente molto la differenza visto che è al sud.
      manchester però è molto più grande e più vivace…
      in bocca al lupo per la tua durissima decisione!

      • Enzo said

        Grazie per la risposta! Ormai è fatta: Bristol! Poi si vedrà.
        Da napoletano trapiantato a Venezia per 9 anni, qualche amico mi rassicurava sulle mie abilità migratorie 😉
        Vorrei chiederti un po’ di cose su NIN, proof of address e rotture varie, ma ti risparmio (per adesso!), sia perché immagino che ne avrai già parlato in post vecchi (e quindi mi faccio prima una ricerca), sia perché dalle ultime cose che hai scritto mi pare di capire che sia anche tu di fronte a “durissime decisioni”, e quindi non ti voglio stressare…Magari tra qualche settimana, via mail.
        Grazie ciao!

        PS: sì ho scelto Bristol anche per il mare, e per il fiume – ero abituato al Brenta qui in provincia…

      • guarda, una volta che sarai qua sarà tutto molto chiaro. ti daranno informazioni ultradettagliate (a prova di scemo) su qualunque cosa, stai tranquillo! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: