Olimpiadi 2012

11 giugno 2012

Mi alzo presto, mi vesto, mi trucco, faccio il caffè, bevo il caffè.

Assicuro la mia borsa gigante al portapacchi della bici, monto le lucette a led intermittenti.

Salgo sui tacchi e scendo per le scale, con la bici in spalla e la borsa gigante sopra a tutto.

Pedalo per dieci minuti, lascio la bici, salto sul treno. Cinque minuti dopo (ah, la metropoli!) sono in centro. Supero la prova di un complicatissimo ascensore e finalmente sono arrivata.

Ci ho messo meno di mezz’ora. E’ la prima volta ed è già record.

Saluto un po’ a caso facce sconosciute e finalmente mi siedo. Fiuuuuùùù.

Il mio relax dura ancora meno dell’ultimo ciao random. Mi dicono che la sicurezza è la cosa più importante e siccome nessuno si rende conto di quanti siano davvero quattordici piani, la prima cosa da fare per stare sicuri è farli tutti di nuovo. A piedi. Chè in caso di incendio l’ascensore non funziona mica!

Alle 9.30 del mattino ho già fatto tutti gli sport che conosco. Mi viene da pensare che qua in Inghilterra la storia delle Olimpiadi l’hanno presa proprio sul serio.
Sono già stremata, ma non sono le Olimpiadi.

E’ il mio primo giorno di lavoro.

the office - bbc serie

Advertisements

11 Risposte to “Olimpiadi 2012”

  1. blomma! in bocca al lupo per il nuovo job! uhm vediamo, centro, 14 piani…piccadilly tower? 🙂

  2. Old Holborn said

    Questa si che è una bella notizia, caspita!
    Auguri sinceri smilablomma!

  3. daje smila blomma! portati la borraccia però..

  4. Old Holborn said

    ma tu nella foto sei quella in mezzo?

  5. natalia_pi said

    eeehi grande! auguri 🙂 ma che fai? raccontaci. e fai tanta sociologia da ufficio, che è sempre interessante.

  6. Oh, ma complimenti!
    E comunque direi che sei pronta almeno per il triathlon.

  7. non so giù da voi, ma qui si sente aria di olimpiadi, un sacco di gente che jogga. Ti avrà contaminato anche a te Smilla. Tipo la peste.

  8. […] E allora venerdì alle 5 ho fatto la mia ultima discesa in ascensore coi colleghi. Con un sorriso infinto e un’impazienza da seienne ho detto addio al mio ultimo lavoro, che era iniziato così. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: