Ripasso

21 marzo 2012

Certe volte ti alzi e ti assalgono i dubbi.

Magari ti svegli e ti accorgi che non ricordi più la teoria della spirale del silenzio. O il pensiero di Leucippo. O come funzioni un reattore nucleare a fissione. O come si lavano le mani. Càpita.

NHS - how to wash your hands - poster

Annunci

11 Risposte to “Ripasso”

  1. manoel said

    hanno dimenticato la cosa piu’ importante. che bisogna lavarsele DOPO, e non PRIMA. dare certe cose per scontate e’ pericolosissimo.

    o no?

  2. va beh lamentati, tu che ti sei persa il librettino del NHS che ti spiegava come fare correttamente la cacca (dall’alimentazione, alle posizioni, alla contrazone muscolare).
    Tipo, lo sapevi che non dovresti tenere le gambe accavallate, sul cesso? eh

  3. Giovy said

    Quoto in pieno manoel…

  4. Anna8 said

    E la “locandina” su come ci si soffia il naso e butta il fazzoletto te la sei persa? giuro esiste, sta anche lei appensa in tutti gli uffici dell’NHS.

    Nota seria (?) durante un corso obbligatorio di igiene (per segretarie!?!) ci hanno fatto lavare le mani, poi ce le hanno fatte guardare sotto una luce che evidenzia i residui di sapone o sporcizia. E’ incredibile quanto male ci laviamo le mani anche noi che ci riteniamo puliti!

  5. Monica said

    La cosa più agghiacciante, secondo me, è la frase finale…

  6. suonatorejones said

    Concordo. “The power is in your hands”..agghiacciante!

    • giusto. credo serva per far capire al cittadino britannico medio tipo che anche se è così deficiente da non sapere come lavarsi le mani, è comunque una persona di grande valore, lo scemo!

  7. Anche dove lavoro io ci sono questi cartelli. E anche altri con i disegni per farti capire proprio BENE.

  8. jo said

    Ho letto solo ora e anche se il post è di un anno fa per commentare posso solo citare Sordi (dopo aver costruito al Colonello inglese Niven una latrina perfetta nel deserto africano e avere ricevuto i di lui apprezzamenti: ” i miei antenati costruivano ponti e acquedotti quando i suoi si dipingevano la faccia di blu ! ”
    Lui di rimando ” Eh si ma da allora le cose sono molto cambiate…”
    Controrisposta (dopo aver notato che per controbattere mentre faceva la barba, il colonello inglese si era tagliato con il rasoio):
    “si adesso se la dipingono di rosso”
    Spettacolareeeeee !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: