Primo colloquio di lavoro a Manchester

20 ottobre 2011

Ieri sera mi sono allisciata i capelli. Poi ho cercato nel mio minuscolo guardaroba qualcosa che assomigliasse almeno vagamente al business suit che mi avevano espressamente richiesto. Non l’ho trovato, così ho puntato tutto sull’assioma italiana=elegante.

Poi stanotte ho sognato il colloquio. Andava tutto malissimo, a cominciare dal fatto che non riuscivo a trovare il posto e poi non mi ricordavo le cose.

Stamattina non ci volevo andare. Ero preda di quella sfiducia totale che mi prende ogni volta e che mi fa pensare solo a quanto quella situazione sia finta: tu dici che sei fichissimo, loro dicono che sono fichissimi, tu dici che il tuo peggior difetto è che sei stakanovista, loro dicono che la posizione offerta è un ruolo cruciale nell’azienda e che se non avesse già un lavoro assumerebbero Obama. Insomma, quella roba lì, che a me mi imbarazza già quando me la sto solo immaginando, perciò poi quando la vivo mi sento proprio male.

Comunque vado, e nel tragitto riesco a pensare solo che non saprò essere abbastanza spigliata e che tutte le difficoltà della lingua inglese mi ricopriranno e mi faranno passare per la solita scema. E invece succede l’insospettabile. Succede che il problema non è la lingua, non sono i vari test di uso del computer e di interazione con gli altri.

Il problema è che ancora una volta il ridicolo che pervade la mia vita supera ogni immaginazione: sto facendo un mega-colloquio di due ore ma non ho capito per quale lavoro sto applicando!

Al telefono per la convocazione, la tipa mi aveva parlato di un certo lavoro che però io avevo declinato per varie ragioni, allora mi aveva vagamente detto “invece va bene un admin role lun-ven fino alle 5?” e io avevo detto sì. Era generico, ma pensavo che se ne sarebbero discussi i dettagli oggi. E invece no!

Il programma era fittissimo e non c’era tempo per inutili domande: discussione di gruppo, computer test, compilazione di decine di fogli relativi a me e alle sette generazioni che mi hanno dato come risultato. E in tutto questo correre da una parte all’altra e cliccare e compilare e immaginare, io stavo lì con la faccia a punto interrogativo a chiedermi che cavolo significava l’acronimo che dava il nome a sto lavoro. Prima ancora di riuscire a chiedere ulteriori spiegazioni e prima di rendermene conto mi sono ritrovata fuori dalla sede con in mano un foglio con su scritto che saprò entro domani se sono stata successfull.

Dovevo essere contenta? O no?

Con la faccia ancora a punto interrogativo sono tornata a casa e ho chiesto aiuto a dio google. Ho scoperto di avere applicato per una roba che se mi prendono non è malaccio. E allora ho deciso di sperare. Adesso ho la faccia strizzata di speranza. A forma di asterisco.

*

Annunci

6 Risposte to “Primo colloquio di lavoro a Manchester”

  1. Da said

    incrocio le dita perche’ diventi un punto esclamativo 🙂

  2. Ron said

    SMILA = IDOLO!!! non riesco a smettere di ridere…ma soprattutto, incrociando tutte le dita per te: pensa che bello se ti presenti al primo giorno di lavoro in business suit e valigetta portadocuementi, e scopri che ti hanno assunta tipo come personal trainer nella palestra aziendale! love u darling….

  3. barbs said

    daje tutta love!!!!!!!!!!!!!
    più tardi ti scrivo in pvt e ti racconto le disgrazie della settimana….oh…daje tutta!!!!

  4. Gems said

    Love … vorrei portarti la stessa fortuna che hai portato tu a me quel Maggio del 2010 ! Di sicuro incrocerò le dita insieme a Ron .
    Megaonde di luck !!!!

  5. sgangheratamasolida said

    …va a finire che ci sistemiamo contemporaneamente!

  6. MG said

    Lov! megaondediluck!Ormai nella shortlist ci sarete solo tu e Michelle Obama!:)Baciuz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: